Il Blog delle 13lune

10 MODI PER TRASMUTARE LE ENERGIE

  1. safe imageImpara a fare silenzio nei momenti di maggiore turbolenza.
  2. Evita di giudicare gli altri, non conosci il loro percorso.
  3. Focalizza la tua attenzione sulle cose che ti piacciono di più.
  4. Stai fermo, è vano e controproducente combattere le cattive vibrazioni ed energie.
  5. Abbi speranza, quello che sembra negativo è solo un pensiero discordante. Puoi cambiarlo!
  6. Perdona, rilascia e lascia andare.
  7. Parla il più possibile in modo positivo.
  8.  Medita (o almeno rilassati senza pensare troppo) almeno due volte al giorno.
  9. Visualizza situazioni piacevoli per te e per tutti i tuoi cari.
  10. Dai AMORE qualunque cosa tu riceva.

Perdonati, non importa quale sia stato il torto;
perdona gli altri. Perché tu meriti la pace.
Il buono, ricorda, è lì per te

ABRACADABRA CORSO DI VISUALIZZAZIONE CREATIVA

mudraVogliamo manifestare alcune cose semplici come trovare parcheggio, soddisfare un desiderio di qualche cosa che ci occorre o che ci piace?

PROVIAMO LA VISUALIZZAZIONE CREATIVA DELL'ABRACADABRA INSIEME AI MUDRA

Mudra Kuberaper fare questo mudra uniamo il dito indice e medio con il pollice. Le altre due dita piegate in modo da toccare il palmo della mano.

Mudra Kubera è anche conosciuto come il mudra della ricchezza e si ottiene toccando il dito indice e medio con il pollice. Questo è un Mudra molto potente, tanto che a volte ti dà risultati in pochi secondi o in poche ore.

Dobbiamo visualizzare i nostri desideri o obiettivi facendo questo Mudra. Puoi fare questo mudra quanto vuoi, tutte le volte che vuoi. Non ci sono limiti di tempo per questo Mudra della Ricchezza. Se sei scarso a visualizzare, ripeti ancora e ancora che quello che vuoi manifestare è già in viaggio verso di te.mudra2

Puoi manifestare quello che vuoi con questo piccolo trucco. Kubera è il Signore della ricchezza e il Dio-re del semidivino Yakshas o Angeli.

Ha il potere naturale di manifestare qualunque sia il tuo desiderio.
Durata: Puoi fare questo mudra con entrambe le mani. Le mani devono essere in alto. Può essere ripetuto 3 volte al giorno per 15 minuti ogni volta.
Ti stupirai dei risultati.
ABRACADABRA corso di visualizzazioni creativa con tecniche miste

Il counseling sciamanico

consuelingIl counseling sciamanico è una forma di aiuto che viene offerta per imparare a sviluppare un proprio sistema di conoscenze ed esperienze utili per il processo di guarigione, per affrontate le questioni della vita e per scoprire la propria via.

È orientato sia alle persone che vogliono applicare questi metodi a scopo professionale sia a coloro che desiderano usarli principalmente su sé stessi.

Con l'aiuto degli spiriti la persona impara a ricordare e sviluppare le sue capacità ancora nascoste ma che appartengono all'anima: la parte divina, che ognuno di noi possiede, si potrà manifestare.

La persona apprende nel muoversi tra la realtà ordinaria e quella non ordinaria, stabilendo una forte connessione con il mondo spirituale, trasferendo conoscenze ed esperienze provenienti da quella dimensione.

Attraverso il viaggio sciamanico in narrazione simultanea si riportano alla luce veri e propri gioielli di conoscenza. Spesso questa tecnica rende il viaggio più vivido.

IL CENTRO HARA

haraDiceva Osho: "Concentra l'energia nell'hara, il punto situato circa cinque centimetri al di sotto dell'ombelico. È il centro da cui fai il tuo ingresso nella vita e anche quello da cui muori, vai fuori dalla vita."
Quindi, è il centro di contatto tra il corpo e l’anima.
Se senti una specie di oscillazione a sinistra e a destra e non sai dov'è il tuo centro, questo dimostra che non sei più in contatto con l'hara, e che devi creare quel contatto.

Quando: La sera, prima di andare a dormire e come prima cosa al mattino.
Durata: 10-15 minuti.

Primo stadio: Localizza il centro Hara “Sdraiati sul letto e metti entrambe le mani circa cinque centimetri al di sotto dell'ombelico e fai una leggera pressione."

Secondo stadio: Fai un respiro profondo! “Inizia a respirare, a respirare profondamente. Sentirai che il centro si muove su e giù con il respiro. Senti tutta le tua energia in quel punto come se ti stessi restringendo e restringendo e restringendo fino a che esisti lì come un centro piccolissimo d'energia superconcentrata."

Terzo stadio: Centrati mentre dormi! “Continua a farlo finché ti addormenti - ti aiuterà moltissimo. In questo modo rimarrai al centro per tutta la notte. L'inconscio continuerà a muoversi verso quel punto e a centrarsi lì. Così, senza che tu lo sappia, durante la notte entrerai in molti modi in contatto profondo con il centro."

Quarto stadio: Riconnettiti con l'hara. “La mattina dopo, appena senti che il sonno è scomparso, non aprire subito gli occhi. Metti di nuovo le mani su quel punto, fai un po' di pressione, e inizia a respirare; senti di nuovo l'hara. Fallo per 10-15 minuti e poi puoi alzarti.
Fallo ogni sera e ogni mattina. In tre mesi comincerai a sentirti centrato."

È essenziale avere un centro altrimenti ci si sente frammentati, divisi; altrimenti non si è ben integrati. ... Più sei consapevole dell'hara, meno avrai paura della vita e della morte, perché questo è il centro della vita e della morte."

L' Animale di Potere ed il suo significato

animale totemL’Animale Totem, conosciuto anche come Animale di Potere, Guida Sciamanica, Animale Medicina è un’energia astrale portatrice di simboli che dona capacità e verità particolari a seconda della sua natura e a seconda della natura della persona in cui si manifesta. Nelle culture sciamaniche di tutto il mondo la connessione con gli Animali di Potere è fondamentale. L’Animale di Potere, attraverso il suo riconoscimento ed in alcuni casi attraverso un’ iniziazione, dona le sue qualità alla persona che lo invoca realizzando così un legame che può durare anche per tutta la vita.

Ogni Animale ha un significato diverso che differisce anche a seconda della persona con cui entra in contatto, quindi non è propriamente esatto definire in modo assoluto che un determinato animale dona quelle caratteristiche, perché in base all’individuo e alle sue energie i significati simbolici ed esoterici dell’animale possono cambiare, anche diametralmente!.
Ogni essere umano può possedere uno o più Animali di Potere, essi possono accompagnarci per un periodo più o meno lungo a seconda di ciò che abbiamo bisogno in quel momento storico della nostra esistenza: sia come insegnamento che come aiuto.

Continua a leggere

LO PSICOPOMPO

psicopompoLa morte è la nascita di una nuova vita. Con la morte lasciamo andare tutti i legami con la vita passata, l'ego e la personalità se ne vanno. Tutti i compiti che l'anima aveva durante la vita, se ne vanno. I compiti dello Psicopompo Accompagnare una persona alla morte, passare la soglia in un'altra vita: secondo molte tradizioni sciamaniche, le anime possono esistere nella realtà non ordinaria ed in quella ordinaria con un corpo.

Accompagnare le anime nell'Aldilà: uno dei lavori più importanti dello sciamano è quello di accompagnare le anime. che non lo possono fare da sole, verso la luce.
Aiuto e supporto ai parenti, a coloro che si trovano vicine alla morte. Per lo sciamano la morte non è la fine di tutto, ma un cambiamento di stato e un passaggio a un livello di esistenza puramente spirituale. Con la morte le anime dei trapassati entrano nel regno dello Spirito, nella realtà non ordinaria, un luogo di trasformazione e di rapida evoluzione. A volte, tuttavia, esse non riescono a staccarsi completamente dal mondo dell'esistenza terrena o incontrano delle difficoltà nel trovare il loro cammino verso l'aldilà. Allora lo sciamano, nel suo ruolo di psicopompo (conduttore delle anime), aiuta queste anime confuse e ancora legate al Mondo di Mezzo ad oltrepassare la soglia ed incamminarsi verso il loro destino finale. Meraviglioso compito è quello dello psicopompo grande opera di luce.

VIAGGIO SCIAMANICO ALLA SCOPERTA DI NOI ATTRAVERSO I 7 SPECCHI ESSENI

SPECCHIll 1° Specchio rappresenta la nostra presenza nel momento presente. Ci indica chi siamo davvero nel qui e ora e ci mostra come reagiamo a ciò che ci piace o non ci piace. (lavoro con l'animale di potere del Mondo di sotto)

Il 2° Specchio ti rimanda ciò che stai giudicando nel momento. Riguarda il giudizio. Ciò che ci viene detto come giudizio o il giudizio emesso da noi riflette cosa pensiamo della nostra situazione attuale.(lavoro con gli Spiriti alleati del Mondo di sopra)

Il 3° Specchio è uno degli specchi più facili da riconoscere, perché è percepibile ogni volta che ci troviamo alla presenza di un’altra persona. Riflette ciò che ci manca o che abbiamo perduto. Fa riferimento all’innamoramento e alla consapevolezza che quell’attrazione, di qualsiasi tipo, rifletta una parte di noi che abbiamo dimenticato o rinunciato con la perdita della persona. E’ uno sguardo al passato per capire cosa possiamo recuperare oggi di ciò che ci piaceva. Vedremo delle parti di noi stessi in molti. (lavoro con gli Spiriti alleati del Mondo di sopra)

Il 4° Specchio si presenta quando nella vita abbiamo inconsapevolmente scelto di adottare un modello di comportamento in grado di far sì che siamo automaticamente costretti a rinunciare ai rapporti umani che per noi sono più cari. Riguarda le dipendenze. Le dipendenze di oggi, anche metaforiche come il lavoro, la famiglia, il denaro, ci hanno fatto dimenticare quelle che erano le nostre passioni più vere e profonde.(lavoro con gli animali di potere del Mondo di sotto).

Il 5° Specchio è forse il più potente in assoluto, perché ci permette di vedere meglio e con maggiore profondità degli altri, la ragione per cui abbiamo vissuto la nostra vita in un dato modo. Riguarda il rapporto con i nostri genitori e al richiamo del nostro rapporto con il maschile e il femminile. Quando questo rapporto non è in equilibrio tendiamo a ricadere negli stessi comportamenti dei nostri genitori o a trovare partner che li richiamino, facendo loro da specchio. (lavoro con gli Spiriti alleati del Mondo di sopra)

Il 6° Specchio è quello che ci fa conoscere ed affrontare le nostre paure , rimorsi, rimpianti sensi di colpa, che ci fa vedere l'abisso dell'anima per poi farci risalire nella consapevolezza. Riguarda “l’oscura notte dell’Anima”. Sono tutte quelle situazioni che si presentano come delle proprie e vere sfide nell’arco della nostra Vita e il modo con cui le affrontiamo. Queste sfide non sono punizioni, ma riflettono il modo di superare o meno le nostre paure più profonde e ataviche, facendo in modo di trovare all’interno di noi tutte quelle risorse necessarie.(lavoro con gli animali di potere del Mondo di sotto e gli spiriti alleati del Mondo di sopra.)

Il 7° Specchio è il più sottile e, per alcuni versi, anche il più difficile. E’ quello che ci chiede di ammettere la possibilità che ciascuna esperienza di vita, a prescindere dai suoi risultati, è di per sé perfetta e naturale. Nella prospettiva di questo specchio ci viene chiesto di ammettere la possibilità che ogni aspetto della nostra vita personale – qualsiasi aspetto – sia perfetto così com’è. Riguarda il paragone. E’ uno specchio molto sottile ed ignorato. Ci incoraggia ad osservare le nostre qualità, i inostri talenti, i nostri successi e a considerare le nostre debolezze ed insuccessi distaccandocene senza paragonarci a nessun altro. Facendo ciò arriveremo a riscontrare quella che è la nostra natura più divina e perfetta. Questo specchio ci esorta ad essere noi e solo noi il perno e il punto di riferimento di noi stessi.(sogno di vita-missione di vita) (lavoro con gli Spiriti alleati del Mondo di sopra)

Copywrite®2018-2021 Associazione Culturale "Le 13 lune" - Site by NILODEPIAN - graphics & web designer